Marys Medicine

Guida erasmus 2007-2013:layout 1.qxd


UNIVERSITÀ degli STUDI di CASSINO Ufficio per l'internazionalizzazione Lifelong Learning Programme / ERASMUS
Guida alla mobilità 1. Il programma LLP/Erasmus
Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento permanente, o
Lifelong Learning Programme (LLP), è stato istituito con decisione del Parlamento
europeo e del Consiglio il 15 novembre 2006. Esso riunisce, al suo interno, tutte le ini-
ziative di cooperazione europea nell'ambito dell'istruzione e della formazione dal 2007
al 2013.
Il suo obiettivo principale consiste nel contribuire, attraverso l'apprendimento per-
manente, allo sviluppo della Comunità quale società avanzata basata sulla
conoscenza
, con uno sviluppo economico sostenibile, nuovi e migliori posti di lavoro
e una maggiore coesione sociale, garantendo nel contempo una valida tutela dell'am-
biente per le generazioni future.
In sintesi, il programma Erasmus si prefigge di: - migliorare la qualità e aumentare il volume della mobilità di studenti e personale docente in tutta Europa; - migliorare la qualità ed incrementare la cooperazione multilaterale tra gli istituti di istruzione superiore e tra questi ultimi e le imprese; - accrescere il livello di trasparenza e compatibilità tra le qualifiche dell'istruzione superiore e dell'istruzione professionale avanzata conseguite in Europa; - favorire lo sviluppo di prassi innovative nell'istruzione e nella formazione a livello terziario nonché il loro trasferimento da un Paese partecipante ad altri; - promuovere lo sviluppo, nel campo dell'apprendimento permanente, di contenuti, servizi, soluzioni pedagogiche e prassi innovative basate sulle TIC (Tecnologiedell'Informazione e della Comunicazione).
Il Programma è aperto alla partecipazione e all'apprendimento permanente, raf-
forzandone e integrandone le azioni:
Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione • dei 27 Stati membri dellUnione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Dani- marca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Li-tuania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito,Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria); • dei 3 Paesi dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein, Norvegia); • della Turchia (tra i Paesi candidati all'adesione).
2. L'Erasmus prevede:
- Azioni decentrate – Procedura AN
(il cui ciclo di vita dei progetti è gestito interamente dall'Agenzia Nazionale LLP): - Mobilità studenti ai fini di studio (SM) - Mobilità studenti per tirocini (SM – Student Placement) - Mobilità docenti per attività didattica (TS) - Mobilità personale docente e non docente per formazione (Staff Training) - Programmi intensivi (IP) - Azioni centralizzate gestite interamente dalla Commissione Europea tramite
l'Agenzia Esecutiva, come pure i Progetti /Reti multilaterali e le Misure di accom-
pagnamento.
La mobilità degli studenti Erasmus per motivi di studio riguarda tutte le discipline e tutti i livelli di studio: 1° ciclo: Laurea;2° ciclo: Laurea Magistrale, Master di primo livello;3° ciclo: Dottorato di ricerca, Master di secondo livello, Scuola di specializza-zione.
Essa permette allo studente o al dottorando di trascorrere presso un'Università di un altro Paese, legata alla propria mediante un accordo di cooperazione bilaterale, unperiodo di tempo, compreso fra i 3 e i 12 mesi, che gli consente di seguire corsi e so- Guida alla mobilità LLP-ERASMUS 2007-2013 stenere esami che saranno riconosciuti dall'Università di appartenenza.
Il riconoscimento accademico degli studi compiuti all'estero è garantito dall'ap-
plicazione del sistema ECTS (European Credit Transfer System), che consente di mi-
surare e comparare i risultati accademici conseguiti e di trasferirli da un istituto all'altro.
In tale ottica, è necessario fare distinzione fra i crediti accademici, che riflettono la quan-
tità di lavoro svolto, ed i voti, che rappresentano la qualità del medesimo lavoro, rico-
nosciuta attraverso il superamento di una verifica (esame). I crediti ECTS
rappresentano, sotto forma di valore numerico (fra 1 e 60) attribuito ai singoli corsi, il
volume di lavoro effettivo che lo studente deve svolgere per completare ogni singola
unità di corso. Essi esprimono la quantità di lavoro che ogni unità di corso richiede ri-
spetto al volume globale di lavoro necessario per effettuare con successo un anno di
studi completo, cioè: lezioni in aula, lavoro pratico, seminari, studio personale, esami
o eventuali altri modi di valutazione. L'ECTS si basa sul carico globale di lavoro dello
studente e non si limita alle ore di frequenza. I crediti ECTS indicano quale parte del
volume di lavoro annuale è rappresentata dalla singola unità di corso nell'ambito del-
l'istituto. Il volume di un anno accademico di studio è pari a 60 crediti ECTS, 30 crediti
equivalgono ad un semestre e 20 ad un trimestre.
Il Programma Erasmus consente di vivere esperienze culturali all'estero, di cono- scere nuovi sistemi di istruzione superiore, di perfezionare la conoscenza di almenoun'altra lingua e di incontrare giovani di altri Paesi, partecipando così attivamente allacostruzione di un'Europa sempre più unita.
3. Come si partecipa
I requisiti generali, stabiliti dalla Commissione Europea, che gli studenti devono soddisfare per ottenere una borsa di mobilità Erasmus sono i seguenti: - effettuare la mobilità sulla base degli accordi interuniversitari rientranti nel contratto istituzionale e pubblicati nel bando; - essere regolarmente iscritti ad un corso di studi presso l'Università degli Studi di Cassino (dottorato incluso), sia in fase di domanda di candidatura, sia al momentodella partenza per l'estero e per tutta la durata della permanenza all'estero; - aver completato, al momento della partenza, per l'estero, il primo di anno di corso della laurea di I livello; - avere un'adeguata conoscenza della lingua straniera nella quale sono tenuti i corsi presso l'Università di destinazione; - non avere mai usufruito prima di una borsa di studio Erasmus;- non beneficiare nello stesso periodo di altri contributi della Commissione Europea assegnati per trascorrere un periodo di studio/lavoro all'estero (Mobilità di stu-denti Erasmus per tirocinio/Erasmus Student Placement, ecc.). Unica eccezione Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione è il finanziamento Laziodisu per gli studenti che ne hanno diritto; - essere cittadini di uno Stato Membro dell'Unione Europea o di un altro Paese, pur- ché partecipante al Programma Erasmus; - essere ufficialmente riconosciuti dall'Italia come profughi, apolidi o residenti per- manenti (ovvero in possesso della carta di soggiorno). Gli studenti iscritti ad un corso di laurea triennale che presumono di laurearsi prima della data di partenza per il soggiorno Erasmus e che per tale ragione presentano do-manda per trascorrere all'estero parte del I anno di corso di laurea magistrale, al mo-mento della partenza devono risultare iscritti ad un corso di laurea magistrale, pena ildecadimento della borsa ed il mancato nulla osta alla partenza. 4. Studenti ERASMUS "non borsisti"
Il Programma Erasmus prevede la mobilità dei cosiddetti studenti Erasmus "non borsisti", ovvero studenti che, pur soddisfacendo tutti i criteri di mobilità degli studentiErasmus e beneficiando di tutti i vantaggi correlati con lo status di studente Erasmus,non percepiscono un contributo di mobilità Erasmus. La mobilità degli studenti non bor-sisti è vincolata all'accettazione da parte dell'Università ospitante. Gli studenti non bor-sisti devono comunque rispettare le clausole valide per gli studenti Erasmus, adeccezione di quelle relative al supporto finanziario. 5. Studenti Erasmus extracomunitari
Come da regolamento del programma LLP/Erasmus e come da D.L.vo n. 286 del 25 luglio 1998 (art.9), modificato dalla L. 189/02, gli studenti extracomunitari, rego-
larmente iscritti all'Università degli Studi di Cassino, possono presentare domanda di
candidatura Erasmus, ed eventualmente partecipare al programma Erasmus, SOLO se
in possesso:
- della cittadinanza italiana; - del requisito di residenza permanente: ciò significa che devono essere in pos- sesso della Carta di soggiorno (o almeno avere già presentato la documentazioneper la richiesta ed essere prossimi all'ottenimento della stessa).
Come da D.L.vo n. 286 del 25 luglio 1998, modificato dalla L. 189/02: "lo straniero re-golarmente soggiornante nel territorio dello Stato da ALMENO 6 ANNI, titolare di un Guida alla mobilità LLP-ERASMUS 2007-2013 permesso di soggiorno per un motivo che consente un numero indeterminato di rinnovi,il quale dimostri di avere un reddito sufficiente per il sostentamento proprio e dei familiaripuò richiedere al Questore il rilascio della Carta di soggiorno per sé, per il coniuge e peri figli minori conviventi. La Carta di soggiorno è a tempo indeterminato". La carta di soggiorno può essere rilasciata a cittadini extracomunitari in 2 casi: - su presentazione di un contratto di lavoro (autonomo o subordinato; in entrambi i casi a tempo indeterminato); - su presentazione di giustificati motivi familiari.
Gli studenti di cittadinanza turca, regolarmente iscritti all'Università degli Studi di
Cassino, possono presentare domanda per il programma Erasmus in quanto cittadini di unodei paesi partecipanti al programma. È cura e responsabilità di questa tipologia di studentiinteressarsi delle procedure e/o delle necessità relative allo stato del loro permesso di sog-giorno o eventuale visto di ingresso per motivi di studio presso il paese di destinazione.
6. Periodo trascorso all'estero
Le borse di studio Erasmus vengono assegnate per attività all'estero, ammissibili a contributo, nel periodo compreso tra il 1 giugno e il 30 settembre di ogni anno
accademico
. Le borse sono assegnate esclusivamente per lo svolgimento di attività
ammissibili all'estero la cui durata è di almeno 3 mesi effettivi, o un trimestre accademico
completo, e non è superiore ai 12 mesi.
Nel caso in cui il periodo di studio all'estero di durata superiore ai 3 mesi non cor- risponda ad un numero intero di mensilità, si applica convenzionalmente la seguenteregola: se lo studente ha realizzato un certo numero di mesi più una frazione di meseinferiore o uguale a 14 giorni, si applica l'arrotondamento per difetto (esempio: 3 mesie 14 giorni = 3 mensilità); nel caso in cui la frazione sia uguale o superiore a 15 giorni,si applica l'arrotondamento per eccesso (esempio: 3 mesi e 15 giorni = 4 mensilità).
7. Attività all'estero
Le borse sono assegnate esclusivamente per le seguenti attività all'estero: - studio a tempo pieno del primo, secondo o terzo ciclo, compresa la preparazione di una tesi (con esclusione tuttavia delle attività di ricerca non rientranti in modospecifico in un corso di studi) che conducono al conseguimento di un titolo uni-versitario ufficialmente riconosciuto.
Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione 8. Modalità di partecipazione e termini di presentazione delle domande
L'uscita del bando è prevista per la fine del mese di novembre di ogni anno. In ogni bando vengono indicate le Università partner (suddivise per facoltà, scuole di dottorato,scuole di specializzazione, aree disciplinari e paese) presso le quali è possibile effet-tuare un periodo di studio. Gli studenti interessati alla mobilità internazionale LLP/Era-smus devono presentare domanda entro i termini previsti dal bando. Il modulo didomanda può essere scaricato dal sito WEB dell'Università oppure ritirato presso l'Uf-ficio per l'Internazionalizzazione. Le domande devono essere redatte in stampatello econsegnate a mano o spedite per posta a mezzo raccomanda al seguente indirizzo: Università degli Studi di Cassino – Ufficio per l'Internazionalizzazione, Via S. Angelo –Loc. Folcara 03043 Cassino (FR).
Nella domanda lo studente può precisare il posto scambio al quale è interessato, indicando, in ordine di priorità, fino ad un massimo di 4 destinazioni tra quelle di perti-nenza della Facoltà o della Scuola di dottorato a cui è iscritto.
9. Selezione delle domande
La selezione degli studenti candidati alla mobilità internazionale nell'ambito del- l'LLP/Erasmus pertiene alle facoltà e alle scuole di dottorato e avviene tramite un col-loquio. Le Commissioni incaricate di effettuare la selezione redigono le graduatorie dimerito riferite ad ogni destinazione, attribuendo ad ogni studente un punteggio espressoin centesimi. I criteri generali della selezione sono i seguenti: - il numero dei crediti acquisti in relazione all'anno di iscrizione;- la media ponderata delle valutazioni acquisite nelle prove di verifica del profitto;- la conoscenza della lingua del Paese ospitante o della lingua veicolare ivi accet- - la motivazione dello studente.
Le graduatorie di merito sono pubblicate tramite affissione presso l'Ufficio per l'In- ternazionalizzazione e sulla pagina WEB dell'Università. Dal momento della pubblica-zione della graduatoria definitiva, i vincitori hanno 7 giorni di tempo per accettare ilposto scambio e/o la borsa di studio. Decorso tale termine, la loro posizione di vincitoriè considerata automaticamente decaduta.
10. EILC (Corsi intensivi Erasmus per la preparazione Linguistica)
Gli studenti vincitori di una borsa di studio ERASMUS per uno dei Paesi la cui lin- gua è tra le meno insegnate e meno parlate (Belgio-comunità Fiamminga, Bulgaria, Guida alla mobilità LLP-ERASMUS 2007-2013 Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Malta,
Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia,
Slovenia, Svezia, Ungheria), possono frequentare i corsi intensivi di preparazione lin-
guistica Erasmus all'estero, presso uno degli istituti del Paese di destinazione dove sia
stato attivato un corso EILC. L'obiettivo dei corsi è quello di consentire agli studenti di
acquisire un buon livello linguistico prima dell'inizio dei corsi universitari previsti per il
periodo Erasmus.
I corsi, che possono avere una durata pari a circa un mese, si svolgono in due
- la sessione estiva - nei mesi di luglio, agosto e settembre di ogni anno - che è de- stinata in particolar modo agli studenti vincitori di borsa di studio Erasmus per ilprimo semestre; - la sessione invernale - nei mesi di gennaio e febbraio di ogni anno – che è desti- nata in particolar modo agli studenti vincitori di borsa di studio Erasmus per il se-condo semestre Gli studenti interessati devono presentare la propria candidatura ai corsi EILC presso l'Ufficio per l'Internazionalizzazione dell'Università di Cassino nei tempi e nelle
modalità previste dall'apposito bando.Gli studenti assegnatari non devono pagare le
tasse di iscrizione al corso e possono ricevere, attraverso l'Istituto d'appartenenza, un
contributo comunitario alla mobilità erogato dall'Agenzia Nazionale LLP/Erasmus. Il
contributo comunitario
negli ultimi anni è stato pari a 500 Euro ca. per ogni studente,
a prescindere dalla destinazione e dalla durata del corso. L'Ufficio per l'Internazionaliz-
zazione provvede ad inviare le "applications form" presentate dagli studenti Erasmus
alle istituzioni organizzatrici dei corsi EILC, le quali, successivamente, assegnano le
borse ai cnadidati secondo criteri propri.
Il bando EILC viene pubblicato, indicativamente, in due periodi dell'anno: - ad aprile per la sessione estiva (con scadenza intorno alla metà di maggio); - a settembre per la sessione invernale (con scadenza intorno alla metà di ottobre).
Il bando EILC e la relativa "application form" vengono pubblicati nella pagina Web dell'Università degli Studi di Cassino e diffusi presso tutte le strutture didattiche del-l'Ateneo.
Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione 11. Supporto finanziario
L'importo della borsa di studio viene quantificato annualmente, a livello nazionale, dall'Agenzia Nazionale LLP Italia. Tale importo viene maggiorato, annualmente, con un
contributo di € 180,76 mensili erogato all'Università degli Studi di Cassino. Inoltre, a
partire dall'anno accademico 2003/2004, il Ministero dell'Università e della Ricerca ha
destinato alla Mobilità Erasmus dei fondi aggiuntivi (quantificati annualmente), che
vengono ripartiti fra le mensilità utilizzate dagli studenti partecipanti al Progetto Erasmus
alla fine dell'anno accademico Erasmus. Il perpetuarsi dei suddetti finanziamenti e l'am-
montare dell'importo dei medesimi non sono garantiti. A quanto predetto, va sommato
un contributo aggiuntivo, riservato agli studenti che ne hanno diritto, erogato dall'ente
LAZIODISU (per informazioni, contattare LAZIODISU, Via Garigliano, 86/a Cassino -
Tel. 0776.3258238).
Per quanto concerne il diritto alla borsa di studio, si ritiene opportuno ribadire che: - in nessun caso viene corrisposta la borsa di studio per un periodo di studio infe- riore a tre mesi. Tale periodo, che non viene calcolato secondo la regola espressanel precedente paragrafo 6, è composto da 90 giorni effettivi; - la borsa di studio viene erogata in relazione alle mensilità effettivamente svolte, le quali vengono calcolate utilizzando le date riportate sul "Certificate of atten-dance" (certificato di frequenza) rilasciato dall'università ospitante; - lo studente è tenuto a restituire la parte della borsa di studio incassata preventi- vamente, della quale non ha, eventualmente, usufruito; - lo studente che durante il periodo di mobilità non abbia svolto alcuna attività di- dattico/formativa deve restituire integralmente l'ammontare della sua borsa distudio; - i dottorandi devono scegliere se utilizzare la maggiorazione della borsa di dottorato prevista per il periodo di mobilità internazionale oppure la borsa di studio del-l'LLP/Erasmus. In nessun caso essi possono beneficiare di entrambi i contributi.
L'opzione deve essere esercitata formalmente all'atto dell'accettazione del posto-scambio.
12. Borse di studio per studenti disabili
Per gli studenti disabili è previsto un contributo supplementare messo a disposi- Guida alla mobilità LLP-ERASMUS 2007-2013 zione dall'Agenzia Nazionale LLP/Italia. Per maggiori informazioni gli studenti possonorivolgersi all'Ufficio per l'Internazionalizzazione e al CUDH (Centro Universitario Disa-bilità ed Handicap) dell'Università di Cassino.
13. Prima della partenza
Tutta la documentazione necessaria alla preparazione della permanenza all'estero dello studente assegnatario di borsa Erasmus viene rilasciata dall'Ufficio per l'Interna-zionalizzazione.
13.1 Accettazione della borsa.
Lo studente vincitore della borsa di studio Erasmus ha 15 giorni di tempo,decorrenti dalla data di pubblicazione della graduatoria definitiva dei vin-citori, per dare conferma scritta dell'accettazione della medesima borsa.
Deve, cioè, recarsi presso l'Ufficio per l'Internazionalizzazione e sotto-scrivere il modulo di accettazione. In mancanza di ciò, decorso il suddettotermine, egli viene considerato rinunciatario e perde ogni diritto sulla borsadi studio assegnatagli.
Gli studenti vincitori di borsa di studio Erasmus che intendano rinunciare
alla medesima sono tenuti a darne tempestiva comunicazione scritta
all'Ufficio per l'internazionalizzazione, in modo da consentire all'Ateneo di
provvedere ad una sua eventuale riassegnazione. In ogni caso, trascorsi
15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria dei vincitori, le borse di
studio non rinunciate e non accettate formalmente sono considerate a di-
sposizione dell'Ateneo per eventuali riassegnazioni.
13.3 Adempimenti prima della partenza
Lo studente vincitore deve compilare i moduli di domanda per l'iscrizione
ai corsi di studio presso l'Università ospitante. I moduli possono essere
ritirati presso l'Ufficio per l'Internazionalizzazione oppure scaricati diret-
tamente dal sito Web dell'istituzione ospitante. Poiché ogni università
straniera, di solito, fissa una data di scadenza per la presentazione delle
domande di iscrizione ai corsi, è buona norma che gli studenti vincitori
della borsa di studio Erasmus, dopo la formale accettazione della mede-
sima, provvedano a verificare subito i termini di decorrenza dei periodi
Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione di presentazione delle domande di ammissione ("application form") fissatidalla loro "Università ospitante". Tali termini, di solito, ricadono nel pe-riodo fine aprile/metà luglio per le partenze nel primo semestre e set-tembre/ottobre per le partenze nel secondo semestre. Per quantopredetto, l'Università degli Studi di Cassino e l'Ufficio per l'Internaziona-lizzazione declinano ogni responsabilità in merito a qualsiasi ritardo nel-l'invio dei moduli di iscrizione da parte degli studenti vincitori della borsaErasmus. È, altresì, buona norma, che gli studenti in partenza, per avere un'ideaesaustiva della realtà con cui andranno a confrontarsi, consultino il sito In-ternet della loro Università di destinazione, o che contattino in qualchemodo l'ufficio Erasmus della medesima e/o che attingano il materiale in-formativo eventualmente disponibile presso l'Ufficio per l'Internazionaliz-zazione. È, infatti, molto importante e certamente utile avere un'ideagenerale dell'offerta didattica delle università straniere, nonché delle mo-dalità di iscrizione ai singoli corsi, del calendario accademico (inizio e finedei corsi, festività, etc.), delle modalità per la richiesta dell'alloggio, delcosto della vita nel Paese in cui si andrà a trascorrere il periodo di studio,della eventuale possibilità di seguire corsi di lingua, etc. In particolare,conoscere in anticipo le diverse tipologie di alloggio offerte dall'universitàstraniere, può risparmiare una considerevole mole di difficoltà legate allasistemazione. A tal proposito è spesso richiesto l'invio di una domanda perl'alloggio. È buona norma, infine, comunicare, all'ufficio internazionaledell'università ospitante, la data di arrivo, dal momento che molte istitu-zioni prevedono un servizio di tutorato per gli studenti in arrivo.
È, infine, indispensabile ottenere l'approvazione ufficiale del pro-
gramma di studio mediante la sottoscrizione del "Learning agreement",
vale a dire del piano degli studi che si ha in programma di svolgere al-
l'estero.
14. Learning agreement
Gli studenti ammessi al programma di mobilità per studio Erasmus devono predi- sporre, in modo molto dettagliato, il loro programma degli studi da svolgere all'estero,mediante la compilazione e la sottoscrizione del "Learning agreement", ossia di un do-cumento sul quale vengano indicate le attività didattiche (corsi, esami, ricerche per tesi,etc.) che essi si impegnano a svolgere durante la loro permanenza presso l'istituto didestinazione. Il "Learning agreement" (il cui modello è disponibile presso l'Ufficio per l'in-ternazionalizzazione o può essere scaricato dal sito WEB dell'Ateneo) dev'essere con- Guida alla mobilità LLP-ERASMUS 2007-2013 cordato con il delegato all'internazionalizzazione della Facoltà o della Scuola di dottoratodi ricerca. Le procedure per la compilazione del predetto documento si possono sinte-tizzare nel seguente modo: - lo studente deve compilare il "Learning agreement" e farlo firmare al delegato della struttura didattica competente; - dopo la firma, lo studente deve consegnare il "Learning agreement" all'Ufficio per l'internazionalizzazione che provvederà a farlo approvare dal coordinatore istitu-zionale dell'Ateneo. Gli studenti hanno la possibilità di modificare, se necessario,il piano di studio al loro arrivo presso l'istituto ospitante. In tal senso, è consigliabileche lo studente interessato a modificare il suo piano di studi, una volta all'estero,contatti direttamente, via e-mail, il delegato all'internazionalizzazione della suaFacoltà o Scuola di dottorato di ricerca per concordare, nel minor tempo possibilee con la massima efficacia, le eventuali modifiche da apportare. Dopo di ciò, saràincarico dello stesso studente di far firmare e approvare le modifiche apportate alsuo "Learning agreement" ai referenti Erasmus dell'istituzione ospitante e di in-viare, tramite fax, il documento, aggiornato e firmato per approvazione, all'Ufficioper l'internazionalizzazione dell'Università di Cassino per la convalida e la firmada parte del proprio delegato all'internazionalizzazione.
15. Accordo finanziario
L'accordo finanziario rappresenta il documento ufficiale di stipula del contratto tra lo studente Erasmus e l'Università degli Studi di Cassino. Insieme all'accordo finanzia-rio, gli studenti Erasmus in partenza ricevono la Carta dello studente Erasmus nellaquale sono riportati i diritti e i doveri dello studente Erasmus.
16. Assicurazione sanitaria
E obbligatorio richiedere alla ASL la tessera europea di assicurazione malattia en- trata in vigore in Italia da novembre 2004. Tale tessera permette di usufruire delle pre-stazioni sanitarie coperte in precedenza dai Mod. E111 ed E 128.
17. Partenza
Ottenute dall'Università partner le informazioni riguardanti l'inizio delle lezioni e la disponibilità di un alloggio, lo studente può pianificare la data di partenza ed attivarsi perl'organizzazione del viaggio. Lo studente dovrà portare con sé i seguenti documenti: Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione 1. la carta d'identità o un altro documento valido per l'espatrio; 2. la tessera europea di assicurazione malattia; 3. il modulo attestante il periodo di studio volto all'estero ("Certificate of atten- 4. il Learning agreement.
Si evidenzia l'opportunità di raccogliere con anticipo informazioni sulla legislazione del Paese di destinazione. All'arrivo, inoltre, è necessario attingere, presso gli enti localicompetenti, informazioni precise in merito alle normative in vigore in materia di immi-grazione per provvedere, in tempo utile, all'eventuale richiesta di rilascio del permessodi soggiorno per motivi di studio. A tal proposito, è consigliabile fare riferimento all'ufficiointernazionale dell'istituzione partner.
Lo studente che avesse intenzione di trascorrere un periodo di studio presso un Paese extracomunitario dovrà inoltre: 1. controllare di avere il passaporto in regola; 2. richiedere il visto di ingresso per motivi di studio; 3. stipulare un'assicurazione privata per l'assistenza sanitaria nell'eventualità che il Paese di destinazione lo richieda.
a) Appena arrivati presso l'università ospitante, tutti gli studenti Erasmus dovranno re-carsi presso l'ufficio internazionale per la compilazione, in ogni sua parte, e la firma del"Certificate of attendance", il quale dovrà essere spedito, entro e non oltre 3 giorni dalladata di arrivo, via fax, all'Ufficio per l'internazionalizzazione dell'Università di Cassinoper confermare il proprio arrivo (Fax n. 0039 0776 2993905). L'Ufficio per l'internazio-nalizzazione potrà provvedere all'erogazione della borsa di studio solo dopo aver rice-vuto tale documento.
b) Al termine dell'esperienza di studio, prima del rientro definitivo in Italia, lo studentedovrà far apporre la data e la firma da un rappresentante dell'Università ospitante sulproprio "Certificate of attendance", che dovrà essere consegnato in originale, senzacancellature e/o alterazioni, all'Ufficio per l'Internazionalizzazione. La mancata presen- Guida alla mobilità LLP-ERASMUS 2007-2013 tazione di tale certificato comporterà l'obbligo della restituzione dell'intero ammontaredella borsa di studio.
18. 1 Riduzione
Se, per una qualunque ragione, uno studente è costretto a ridurre la durata del periodo
della sua borsa di studio, è tenuto a darne tempestiva e formale comunicazione sia al-
l'ufficio internazionale dell'Università partner sia all'Ufficio per l'internazionalizzazione
dell'Università degli Studi di Cassino. Lo studente deve, inoltre, presentare il modulo
di riduzione, disponibile on-line sul sito Web dell'Università di Cassino, all'Ufficio per l'in-
ternazionalizzazione. In nessun caso viene corrisposta la borsa di studio per un pe-
riodo di studio inferiore a 3 mesi
. Si ritiene, altresì, opportuno ribadire che la borsa
di studio viene erogata in relazione alle mensilità effettivamente svolte.
18. 2 Prolungamento
Nel caso in cui lo studente in mobilità, per motivi connessi esclusivamente alla didattica,
desideri prolungare il suo periodo di studio all'estero oltre alle mensilità specificate nel-
l'accordo finanziario, deve farne richiesta formale compilando e firmando l'apposito mo-
dulo, disponibile anche "on line" sul sito web dell'Università di Cassino. Dopo di ciò,
dovrà apporre la propria firma, dovrà provvedere a farlo firmare, per approvazione, dal
responsabile dell'università ospitante e, successivamente, dovrà inviarlo all'Ufficio per
l'internazionalizzazione, perché possa essere controfirmato dal coordinatore istituzio-
nale dell'Università degli Studi di Cassino. Ciò deve avvenire entro il 30 novembre, per
gli studenti che partono nel primo semestre, ed entro il 30 gennaio, per coloro che par-
tono nel secondo semestre. Non è garantita la copertura finanziaria per le richieste di
prolungamento pervenute oltre i predetti termini.
19. Prima del rientro
Come già evidenziato nel punto 18, b), al termine dell'esperienza di studio e prima delrientro definitivo in Italia, lo studente dovrà far apporre la data e la firma da un rappre-sentante dell'Università ospitante sul proprio "Certificate of attendance", che dovrà es-sere consegnato in originale, senza cancellature e/o alterazioni, all'Ufficio perl'Internazionalizzazione. La mancata presentazione di tale certificato comporterà l'ob-bligo della restituzione dell'intero ammontare della borsa di studio. La data presentesul "Certificate of attendance" certificherà l'effettiva conclusione del periodo Erasmusall'estero e, quindi, l'effettiva durata del soggiorno Erasmus. Ai fini del riconoscimento degli esami sostenuti all'estero, è opportuno tener pre- Università degli Studi di Cassino - Ufficio per l'internazionalizzazione sente che, solitamente, l'ufficio internazionale dell'Università partner, dopo il rientrodello studente, invia il certificato degli esami sostenuti ("Transcript of Records") al suodomicilio o all'Ufficio per l'internazionalizzazione dell'Università degli Studi di Cassino.
È cura dello studente accertarsi che quanto predetto abbia effettivamente luogo.
20. Dopo il rientro
Ricevuto il "Transcript of Records", lo studente dovrà consegnarlo, in originale, all'Ufficioper l'internazionalizzazione, compilando anche la domanda di convalida degli esami, ilcui modello è anche disponibile "on line" sul sito Web dell'Università degli Studi di Cas-sino. Appena recepitala formalmente, l'Ufficio per l'internazionalizzazione provvederàad inoltrare tale documentazione al Presidente del Consiglio del corso di studio com-petente per il riconoscimento degli esami sostenuti e la conversione dei voti. La verba-lizzazione degli esami convalidati è a cura della Segreteria studenti.
In sintesi, entro 10 giorni dal suo rientro (e comunque non oltre il 10 ottobre), lo studenteè tenuto a presentare all'Ufficio per l'internazionalizzazione i seguenti documenti in ori-ginale: - "Certificate o attendance"; - "Learning agreement"; - Eventuale modulo di riduzione/prolungamento debitamente compilato e firmato; - Modello per la relazione individuale/questionario; - "Transcript of records".
Tutta la modulistica necessaria alla mobilità internazionale è disponibile gratuita- mente su Internet all'indirizzo:

Source: http://www.eng.unicas.it/Upload/files/Guida_ERASMUS_2007_2013_LR.pdf

canaryislands.eu

CAPÍTULO 9 SECUNDARIOS ESTABILIZADORES DEL ÁNIMO. En general el control de los fármacos que reciben los enfermos de los recursos es función de las Unidades de Salud Mental, pero debemos estar familiarizados con los fármacos, sus dosis habituales y los efectos secundarios que con mayor frecuencia se pueden presentar, así como los efectos secundarios que, por su gravedad, tenemos que tener presente. Además, algunos fármacos necesitan controles periódicos de los niveles séricos y debemos conocer las pautas a seguir cuando se alteran, y cómo realizar y con qué frecuencia la determinación de los mismos. 1. NEUROLÉPTICOS

British medical journal, 332 (7544): 786-788

Analysis and comment An iatrogenic pandemic of panicLuc Bonneux, Wim Van Damme Nine decades after the disappearance of the infamous sive food poisoning such as the dioxin crisis. Airborne Spanish flu, its ghost is threatening again. In many transmission of the extremely lethal Ebola Zaire virus countries, panicking citizens are buying drugs from might cause a devastating epidemic and is popular in