Marys Medicine

However, not everyone in Australia knows that drugs for potency viagra australia provide not just a temporary result, but also actually help rid the body of symptoms.

Untitled



ilLa Voce de
PERIODICO BIMESTRALE DEL CENTRO DI VOLONTARIATO PER DISABILI "IL LABORATORIO" Poste Italiane SpA - Spedizione in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1, comma 2 - DCB - Siena ANNO VIII 3
Siamo partiti alle 8,00 del 12 giugno dopo una carica va ora dietro a noi, ora dietro a qualcun altro per cerca- estenuante di pesanti valigie che contenevano costumi, re di non perdersi e di orientarsi alla meglio, ma vi assi- parei, abiti da colazione, pranzo, cockails, da happy curo, era difficile per tutti viste le misure della barchet- hour, da cena e da sera (volendo con lo strascico) ta: lunga 293 metri, larga 32, 13 ponti, 14 ascensori.
smoking ecc. eravamo eccitatissimi.
Lungo la via abbiamo caricato, per strada, due vian- danti di Parma che si sono uniti alla nostra avventura. Ar-rivati a Venezia imbarco alle 15,00 e partenza alle 17,30.
La nave ‘Magnifica' era degna del suo nome ma, per tro- vare le cabine, ci voleva la bussola. L'assistente di bordoche ci ha accompagnato si è perso due volte (eh si comin-cia bene!!!) e per tre volte siamo passati davanti allo stes-so ascensore. Tutto era luccicante, cabine confortevolissi-me, armadi spaziosi, cassaforte per i chili di gioielliportati, bagno con doccia ma senza bidet. (Alina si è do-vuta arrangiare con il solito bicchiere di carta) La capa era indaffaratissima per sistemarci tutti: da un colore roseo iniziale è passata al rosso, al bordeauxed infine era ‘pavonazza'.
Raccolta dei partecipanti sul ponte dove purtroppo ci siamo accorti che non eravamo soli (circa tremila per- sone più mille di equipaggio). La famiglia Carletti vaga-




Il Butini, quale fotografo ufficiale, aveva il grilletto fa- ruba ed una miriade di gruppi di tutte le etnie. Quantità cile e ci ha immortalato in tutte le salse.
industriale di colonne e templi uno dei quali (la Bibliote- Spettacolare la partenza lungo il canale della Giudecca ca) intatto nella magnificenza del portale. Navigazione con Piazza San Marco a portata di mano ed il resto della notturna fino ad Istanbul, siamo rimasti estasiati dalle città con vista dall'alto: favolosa!!! moschee, dai minareti, le lunghe e soffici torri, e le cupo- Navigazione notturna fino a Bari. Arrivo alle 10,00 e le dorate. Noi abbiamo visitato il museo Topkapi ed il noleggio a prezzo stracciato, di un trenino da ragazzi; gran Bazar: .scoop degli scoop da quanta roba c'era non Alina, Enrico e Paolo stavano seduti con le ginocchia in mi è riuscito di comprare niente!!! (non è da me forse bocca. Statua di San Nicola, chiese e cattedrali magnifi- avevo la febbre). A proposito di malanni: Cinzia con una che con cripte superbe e fortezza (con tanto di fossato) bronchitella a carico, ha passato la maggior parte della dove abbiamo rispolverato gli ascensori per disabili che crociera in cabina ed anche Mimì (la nostra piccola ma- non funzionavano da tempo.
scotte) non è stata bene. Leonardo è caduto dalla carroz- Partenza alle quindici e navigazione notturna fino alla zina ed a Teresa è stato inciso un brufolo in fronte. Il Grecia. Sbarcati di buon mattino a Katacolon, con un tempo ci ha voluto bene e la Capa è riuscita (con le mani pullman ed un'ottima giuda, ci siamo diretti alle rovine sui fianchi ed i gomiti aperti a mò di comare starnazzan- della città di Olimpia dove sono nate le olimpiadi in te) a far sgombrare la vasca dell'idromassaggio (sempre onore di Zeus. Suggestivo quello che rimaneva del suo affollatissima) per far immergere anche i ragazzi.
tempio, ma soprattutto lo stadio.
Il sesto giorno è stato tutto dedicato alla navigazione, Ressa ai negozi di souvenir e rientro alla nave. Il gior- abbiamo preso il sole, mangiato, giocato ed alle 11,30 del no dopo arrivo a Smirne, in Turchia. C'è chi ha visitato la giorno successivo siamo arrivati a Dubrovnik in Croazia.
città e chi, come noi, ha optato per la visita alla casa della Chi ha potuto (ma non certo i ragazzi con le carrozzelle) Madonna e ad Efeso. caldo boione, cappelli andati a ha fatto il giro della cinta muraria della città: sole cocen-te, scale più sali che scendi (!), senza acqua e con il pesodel ciccio che mi portavo dietro sono quasi stramazzataa terra dalla fatica!!! All'interno di una torre, come un miraggio, ho intravi- sto un bar, mi ci sono fiondata e mi sono scolata una li-monata fresca alla modica cifra di 4 euro (mortacciloro!!); comunque, nonostante il cardiopalma, valevaproprio la pena di salire fin lassù… oltre alla vista del mare c'erano una miriade di tetti con tegole di terracot-ta, scorci su giardini pensili privati, terrazzi pieni di pian- te, vicoli che scendevano verso la via principale della città e turisti che sbucavano da tutte le parti. Nonostante la fa- tica, è stata proprio una meravigliosa escursione. Misono poi chiesta, dopo una accurata introspezione, se il




Butini volesse farmi fuori camminando con tanta lena elasciandomi spesso indietro…lui che ora è secco!!! Siamo poi tornati alle nostre cabine stanchi, ma felici.
Tutte le sere sul letto trovavamo il programma detta- gliato per il giorno seguente ed a bordo ogni sera nei barc'erano lezioni di ballo, giochi, elezioni di miss e mister,musica dal vivo e gli spettacoli, dopo cena, erano bellis-simi con giochi di luce superbi ed artisti internazionali diuna bravura eccezionale! La Capa ha trovato il modo di fare una figura ‘cacina', dimenticandosi la cena con il Comandante della nave!Due serate di gala e foto con il comandante, due cocktailsprivati offerti da loro in uno dei bar più ‘in': il Tiger.
Siamo così arrivati a Venezia, chiudendo il cerchio della nostra crociera, alle 9,30 del mattino dove ad aspet- Le nostre impressioni:
tarci c'era il nostro autista Danilo.
Tirando le somme, a conclusione della vacanza, il cibo Antonella: È stata l'esperienza più stancante fra tutti i
era buono, ma nel ristorante dove veniva servita la cena, viaggi organizzati dal laboratorio. La nave non era ogni tanto vedevamo ‘passare i pinguini'!; l'aria condizio- adatta ad un gruppo come il nostro era troppo grande nata era degna del Polo Sud e fino all'ultimo giorno ci e dispersiva. Si invecchia tutti, noi volontari, i ragazzi ed hanno risposto che non si poteva regolare! Quando i genitori e si dovranno organizzare vacanze più tran- siamo andati a saldare il conto, siamo rimasti spiacevol- quille. Le escursioni sono state molto belle e la nave era mente sorpresi dalla ‘quota servizio' a nostro carico splendida. La sera c'erano bellissimi spettacoli in un tea- (circa 50 euro a testa) non menzionata dall'agenzia di tro con 1500 posti.
viaggio. Inoltre gran casino per le tessere MSC che ungruppo di persone hanno dovuto scambiarsi in continua- Alessia: È stata una bellissima esperienza ma la sera a
zione per poter entrare ed uscire dalla nave, per fare ac- cena era troppo freddo, sembrava inverno. Mi è pia- quisti al suo interno, per le bibite ai pasti ecc. La Capa ciuta la palestra della nave e la discoteca.
si è fatta carico di pagare per loro (tanto la carta di cre- Marzia: A me è piaciuta Bari e mi è piaciuto fare il bagno
dito era di Bernardo!).
in Grecia, poi mi sono piaciute tutte le città.
Bilancio finale superpositivo, tranne che per ‘Lei' che si è fatta un ‘mazzo tanto' e che ha detto che in crociera non Bruno: mi è piaciuta tanto Smirne, Istanbul ed il Bazar
ci porta più. tanto a noi di mare a questo punto non ce mi sono divertito tanto.
ne importa più niente perché pensiamo già alla monta- Riccardo: Mi è piaciuta tanto la nave.
gna dell'ultima settimana di agosto!! Leonardo: Mi sono piaciute tutte le città, soprattutto
Appuntamento a Canazei e .fate i bravi!!! Istambul, la grecia e la chiesa di santa sofia. Mi è pia- ciuta tanto la nave, peccato che la sera c'era tanto fred-do, sembrava di essere in inverno. Poi siamo tornati aVenezia e ad aspettarci c'era Danilo.
Carlo: A me la città che è piaciuta di più è stata Smirne e
vi spiego il perché: a settembre scorso quando si co-minciò a parlare di questa crociera noi stavamo facen-do un puzzle su Smirne e mi aveva messo molta curio-sità. Io una sera sono andato anche al Casinò hogiocato ed ho fatto pari, senza perdere e senza vincere.
Si mangiava molto bene.
E sette!!!Chi l'avrebbe mai detto quando ab-biamo iniziato la nostra avventurache saremmo diventati proprietaridi ben sette mezzi di trasporto? E Beppe: Io c'ero però sono andato
invece con l'aiuto di Dio e la prote- zione della Madonna siamo riusciti Leonardo: C'era tanta gente poi
a fare cose impossibili. Giovedì 27 pulmino provando la rampa di risa- c'era il sacerdote che ha benedet- giugno abbiamo inaugurato un lita, contenti del nuovo acquisto.
to il pulmino nuovo. nuovo pulmino, il numero 7, realiz- Un grazie affettuoso a tutti quelli Alessia: Ho mangiato benissimo e
zato con la collaborazione della che hanno contribuito alla realizza- mi è piaciuto tanto il pulmino ditta M.G.G. ed il sostegno econo- zione di questa iniziativa ed alla con le scritte.
mico di ben 57 ditte di Siena e pro- ditta M.G.G. che ha cercato e coor- Massimo: Io ho dato anche il gior-
vincia che hanno voluto dimostrare dinato tutti gli sponsor.
nalino agli ospiti e anche al 113.
la loro disponibilità colorando il La cena era buona.
pulmino con le loro pubblicità. È Carlo: il pulmino non è costato
Commenti dei ragazzi:
un modo nuovo di acquisire un niente perché è stato pagato dagli mezzo attrezzato senza nessuna Cristiana: Mi è piaciuto tanto quan-
sponsor. È stata una bella serata, spesa per noi per 4 anni e che con- do Don Antonio ha benedetto il c'era un monte di allegria.
sente alle aziende che espongono il Pulmino che è bellissimo con Gisa: Sono tanto affezionata ad
loro logo di farsi pubblicità.
tutte le scritte. Mi sono emozio- Antonella che ha fatto il pulmino Alla presenza di varie autorità e nata quando Sofia ha fatto nuovo. Mi è piaciuta tanto la con la presentazione della nostra l'intervista ad Antonella ed era ri- amica Sofia di Radio Siena dopo la presa da Canale 3 Toscana.
Bruno: C'era anche la mia cognata.
benedizione i ragazzi sono saliti sul Alessandro: Mi è piaciuto tanto il
Ci siamo emozionati quando hanno tagliato il nastro, C'erano dopo cena ho fatto anche tutti gli sponsor. Si è rin- subito il giro con novato subito per tornare a casa.
Ma quante cene facciamo!!??? Bernardo. La cena Marzia: Mi è piaciuto quando Don
Eh sì, tante in effetti, ma questa era .particolare, perché, FINAL- MENTE, dovevamo festeggiare la tanto agognata ‘laurea in geolo- Antonio ha benedetto il pulmi- gia' del nostro amatissimo Paolo Turchi. E dove e come festeggiare no. Mi è piaciuta anche la cena.
al meglio tale avvenimento se non con una tranquilla ma apprez- mangiato bene. Il Valentina: Il pulmino nuovo è
zatissima pizzata! Così in una calda serata d'estate Paolo e Simona pulmino è bello.
bello.Alla cena non ci sono ri- hanno fatto il giro con 2 pulmini e ‘raccattato' tutti quelli che, non essendo in vacanza fuori Siena, erano reperibili, coadiuvati dalla ‘vecchia guardia dei giovani' con relativi figli al seguito: avevamofra di noi: Paola, Roberto con Damiano e Sofia, Pierangelo, Milena e Tommaso con Francesco.
Naturalmente tutto è andato bene, abbiamo mangiato a sazietà e dopo cena abbiamo consegnato al festeggiato il nostro piccolo re- galino: una caricatura di un Paolo frettoloso che corre con il suo at- testato in mano. Com'era prevedibile c'è stato anche un attimo di commozione, ma poi l'ilarità e le battute hanno ripreso il loro posto.
LABORA il Alla prossima cena, che, conoscendoci, non tarderà a arrivare.
La mostra dei nostri lavori Il 23 settembre nel giardino del Laborato-rio è stata presentatala mostra dei lavoriche i ragazzi hannofatto il giovedì matti-na da settembre 2009a giugno 2010.
I lavori erano tantis- simi e molto moltobelli. La mostra è statavisitata da tanta gente,parenti e amici, chehanno guardato i no-stri lavori con interes-se e piacere.
Un sabato sulla montagnola Previsioni del tempo su Siena e din- torni: pioggia, fulmini e saette. Poverimeschini, non sapete che quando il La-boratorio fa le sue uscite, splende sem-pre il sole!!! Alle dieci di sabato ci siamo trovati alle ‘stanze' e scortati dai nostri mitici moto-ciclisti siamo andati al camping la Mon-tagnola di Ancaiano.
All'arrivo abbiamo subito riscaldato i motori giocando una combattuta parti-ta di pallone, disputata tra gli ARANCIO-NI e i VERDI. La partita è stata vinta per4 a 2 dagli Arancioni. A seguito Festivalcanoro accompagnati dalla chitarra diuno dei motociclisti; dopo aver coreg-giato è arrivata l'ora di pranzo, perciò Carlo: I giochi a tavolino
tutti a tavola con una meravigliosa bra- Bruno: Prima cosa la partita e dopo
cerata magistralmente fatta dal nostro l'uscita dei centauri Enrico e dai suoi amici chiocciolini.
Massimo: Proprio tutto
Un ringraziamento ai nostri amici che Rita: Le moto
hanno preparato il pranzo. Dopo è segui- Marzia: Sono contenta di tutto
ta la consegna dei regali ai ragazzi e sono Maridelia Tiziana ed i ragazzi stati tanti, anzi per la precisione doppi,perché Lorenzo e Maria Pia hanno volutofare anche un dono personale.
Il pomeriggio è proseguito con vari giochi da tavolo e al termine abbiamoguardato la gimcana dei motociclisti.
Alle 17,30 big ben ha detto stop; tutti a casa, felici e contenti.
Ragazzi che cosa vi è piaciuto partico- larmente della giornata? Gisa: Partita di pallone e musica
Daniele: Le motociclette
Sul Sass Pordoi siamo riusciti a portare anche Simone (battesimo della funivia) con grandeterrore della sua mamma! C'erano anche Cinzia,Cristiana e Bruno.
Finalmente ho avuto la possibilità di unirmi al- Un'altra bellissima giornata l'abbiamo tra- l'allegra compagnia del Laboratorio nella setti- scorsa in giro nella Val Gares, una pittoresca mana verde, programmata questa estate in mon- valle passando da Canale d'Agordo, paese nata- tagna ed esattamente a Canazei in Val di Fassa. le di Papa Luciani. È stata veramente una bellissima esperienza e Tra le escursioni non è mancato il Lago di Ca- soprattutto un'ottima settimana perché tutto è rezza, caratteristico per le montagne del Late- andato per il meglio a cominciare dal bel tempo.
mar che risplendono a specchio nell'acqua, ma Tutti i gitanti sono stati benissimo senza il mini- la novità è stata una galleria che fa raggiungere, mo malanno o imprevisto. L'unico inghippo è direttamente con il pullman, su un terrazzo pro- capitato al pullman: si è scaricata la batteria ed prio sopra il lago, facendo ammirare lo spettaco- è rimasto fermo, ma il nostro bravissimo autista lo senza scendere nel perimetro impervio intor- Danilo è riuscito a farlo ripartire in poche ore.
no all'acqua; è stata una meravigliosa sorpresa Il soggiorno è durato dal 22 (giorno d'arrivo) per i nostri ragazzi.
al 29 agosto (giorno di partenza). In questo pe- Nel sereno e tranquillo periodo trascorso in riodo abbiamo raggiunto alcune delle vette più Val di Fassa (ospiti nel caratteristico Hotel Do- belle delle Dolomiti: il Sass Pordoi, quota lomiti) abbiamo visitato il paesino vecchio di 3000m, la funivia del Belvedere fino a 2435m e Canazei, ornato tutto attorno dalle meravigliose la funivia del Ciampediè fino a ridiscendere a montagne e all'interno da casette e masi in legno piedi dal Gardeccia raggiungendo Pera di Fassa regolarmente addobbati di coloratissimi fiori.
(questa volta sotto l'acqua e con tanto spasimo Queste meraviglie le abbiamo potute ammirare nei piedi. per i 12 km; pochi temerari hanno anche a bordo del trenino ‘Fassa-EXPRESS'; in- proseguito fino a Canazei per un totale di 22 km fatti in una quarantina di persone, compresi .roba da pazzi!).
tutti i nostri ragazzi, abbiamo completamente occupato il treno, composto da due vagoni, e gi-rato per le strade da Canazei a Campitello aduna ridotta velocità permettendo di ammirarebene tutto, scattare foto, salutare i pedoni e…perché no, cantare …'nella piazza del campo',facendo invidia a tutti coloro che ci vedevanopassare! A mio parere un'altra meraviglia delle meravi- glie è stata che avevamo ad aiutarci e tenercicompagnia due validissime cicliste Simona eMarialetizia che ci seguivano dappertutto insella alla loro bici.
Anche le serate dopo cena sono trascorse be- nissimo tra canti e balli, anche per strada, in-somma siamo riusciti a dare spettacolo anche ilVal di Fassa! Altre sere si giocava a carte e aTaboo, naturalmente con i ragazzi, ed il diverti-mento era assicurato, in particolare la nostraAlina con qualche bombardino era particolar-mente ‘euforica'.
Ho cercato nella mia descrizione di ‘esporre i fatti' e di far capire a chi ci legge lo spirito con ilquale abbiamo affrontato questa nuova avventu-ra, che ha riempito di gioia tutti i nostri ragazzied ha allietato un po' la vita ai loro genitori. Sono felicissima di aver trascorso questo pe- riodo in montagna insieme ai volontari, ai no-stri ragazzi ed ai miei cari perché nei vari perio-di che passo tra le vette (e, grazie a Dio, sonoveramente tanti!) ho sempre sognato di poterammirare gli spettacolari panorami insieme acoloro a cui voglio tanto bene.
Bruno: Mi è piaciuta molto la vacanza e sarei ri-
masto volentieri un'altra settimana.
Cristiana: Mi è piaciuta tutta la vacanza in par-
ticolare mi ricordo del "maso" che mi ha fattovedere la Capa.
Cinzia: È stata una bellissima esperienza, tutto
è andato a meraviglia, il lago di Carezza mi hadato una sensazione particolare come se unamano dal cielo avesse costruito tutto.
Valentino: Mi è piaciuto molto l'albergo, la chie-
sa della parrocchia e anche il suono delle cam-pane.
Leonardo: Mi è piaciuta la gita al Ciampediè e
quella al Lago di Carezza.
Daniela: Mi è piaciuto stare con tutti e vincere la
paura della funivia.
Simone: Mi è piaciuta tanto la salita al Ciampe-
diè ( eravamo tutti insieme in funivia e si ve-deva il pullman in basso che ci aspettava.
Se non lo avete ancora fatto, andate a vedere
il nostro nuovo sito:
I Quest'anno la Nobile Contrada del Nicchio ha invitato il Labora- torio e tutti i diversamente abili di Siena ad una merenda cena(ottima) il 4 giugno. I nostri ragazzi ringraziano calorosamente.
Visitatelo ed inviateci consigli e suggerimenti.
I Nel mese di luglio siamo andati a bagnarsi le chiappe (chiare) a Una particolare raccomandazione ed un grazie anche a
Riotorto località marina vicina a Follonica, siamo stati ad unbagno attrezzato per diversamente abili, dove abbiamo anche tutti coloro che vorranno devolvere il 5 per mille
pranzato. È stata proprio una bella giornata.
indicando nella loro denuncia dei redditi
il nostro codice fiscale
I Come consuetudine, il 13 agosto siamo stati a mangiare la pizza in Piazza del Campo, nonostante la forte pioggia caduta durante tutta la giornata. Tra i partecipanti c'erano anche i no-stri amici di Parma.
I Come ormai consuetudine abbiamo lavorato tutta l'estate per fare Il prossimo appuntamento
un tabernacolo bellissimo per la festa della Madonna, e quest'anno 8 ottobre
Il colonnello dei Parà Aldo Zizzo per la prima volta, visto il tempo molto instabile lo abbiamo alle- ha invitato il Laboratorio al stito sopra il palcoscenico che si trova dentro il salone. Il tema scel- cambio del Comandante to dai ragazzi e dai volontari era: "Con l'aiuto di Maria riusciamo a alla Fortezza Medicea fare cose impossibili". Ringraziamo di cuore tutti coloro che sisono impegnati per la riuscita di questa festa. La nostra posta
Nel vostro piccolo, senza clamore, concretamente, state facendo del bene. Come esiste la banalità del male, esiste anche la ba- nalità del bene. Non sono concetti astratti, ma azioni determinanti dei modelli, dei canoni: la sopraffazione, la violen-za, la cultura della morte, nel primo caso, la solida-rietà, il rispetto, il riconoscimento della dignità del"diverso" nel secondo caso. Concetti banali, appunto, ma che segnano, netto, il confine fra barbarie e civiltà. Non sono solo i gran-di modelli filosofici che tracciano riferimenti di di-ritti e doveri condivisi, di convivenze solidali e pa-cifiche: spingere, banalmente, una carrozzina è unmoto di libertà dato a chi non può autonomamen-te disporre di quella libertà. È una spinta di solida-rietà, di carità, di altruismo. Banalmente un esem-pio. Che spesso neanche il più autorevole tomoteorico riesce a rappresentare. I Ringraziamo pubblicamente dalle pagine del nostro giornalino tutti i volontari che durante l'estate ci hanno invitato a fare me- Il marito di una volontaria renda. E che merende!!! Per eventuali offerte dirette al nostro Centro, le coordinate bancarie sono le seguenti : Ass. Il Laboratorio : MPS Ag. 3 Siena IT 50 J 01030 14203 000000624987 Periodico Bimestrale del Centro di Volontariato per disabili ‘Il Laboratorio' – Via Sansedoni 2 - 53100 Siena – Tel: 0577 52 368 Presidente: Sig.ra Antonella Butini Montagna – Direttore Responsabile: Pietro Cantagalli Autorizzazione Tribunale di Siena n. 754 del 24 giugno 2004 – Redazione: Susanna Gherardi, Mirella Bartolomei, Maridelia Brogi, Tiziana Pagano, Paola Zanchi e tutti i ragazzi del Centro. Stampato presso Arti Grafiche Ticci

Source: http://laboratoriobbt.it/pdf/2010_10.pdf

Pdf/47/aa5688-06.pdf.url

A&A 460, 597–604 (2006) Transition region counterpart of a moving magnetic feature C.-H. Lin1,2,3, D. Banerjee4, E. O'Shea1, and J. G. Doyle1 1 Armagh Observatory, College Hill, Armagh BT61 9DG, North Ireland, UK e-mail: chl@arm.ac.uk 2 National Center for Theoretical Sciences, Physics division, National Tsing-Hua University, Hsinchu, Taiwan3 Astronomy Department, Yale University, New Haven, CT06511, USA4 Indian Institute of Astrophysics, Koramangala, Bangalore 560034, India

Microsoft word - structural heart disease workshop - cases

Structural Heart Disease Workshop Presented by Michael Clark, MD Senior Vice President and Chief Medical Officer Valerie R. Kaufman, MD, FACC, DBIM Vice President and Medical Director Reinsurance Group of America AAIM Annual Meeting 2015 Broadmoor, Colorado Springs, Colorado AAIM 2015: Structural Heart Disease Workshop - 1 - Case 1: Diastolic Dysfunction